Photo


William Wetmore Story, Medea (detail)
c. 1868-80.

William Wetmore Story, Medea (detail)

c. 1868-80.

(Fonte: unabide, via liviaserpieri)

Quote
"Capire la Sicilia significa dunque per un siciliano capire se stesso, assolversi o condannarsi. Ma significa, insieme, definire il dissidio fondamentale che ci travaglia, l’oscillazione fra claustrofobia e claustrofilia, fra odio e amor di clausura, secondo che ci tenti l’espatrio o ci lusinghi l’intimità di una tana, la seduzione di vivere la vita con un vizio solitario. L’insularità, voglio dire, non è una segregazione solo geografica, ma se ne porta dietro altre: della provincia, della famiglia, della stanza, del proprio cuore. Da qui il nostro orgoglio, la diffidenza, il pudore; e il senso di essere diversi."

(Gesualdo Bufalino)

(Fonte: lunadistratta)

Photo

Nascita di Venere (detail), Sandro Botticelli, ca. 1486

Nascita di Venere (detail), Sandro Botticelli, ca. 1486

(Fonte: sforzinda, via tierradentro)

Quote
"Non so se dare il bel nome solenne di tristezza al sentimento sconosciuto che mi tormenta con i suoi affanni e con la sua dolcezza. E’ un sentimento così assoluto ed egoistico che quasi me ne vergogno, mentre la tristezza mi è sempre parsa onorevole. Non sapevo cosa fosse, avevo provato solo noia, rimpianto, più raramente rimorso. Oggi qualcosa si avvolge su di me come una seta, irritante e dolce, e mi separa dagli altri."

Françoise Sagan

Photo